Partire da zero: Chitarra da autodidatta

chitarra (5)

LA CHITARRA COME FUGA DALLO STRESS
La scommessa dell’autodidatta

Se hai voglia di prendere in mano per la prima volta uno strumento, cantare a squarciagola con gli amici sulla spiaggia o conquistare una persona con la magia della musica, sappi che è possibile imparare in poco tempo senza spendere un centesimo. Impararelachitarra.com garantisce che per apprendere hai bisogno soltanto di una chitarra, un bel ritmo e tanta buona volontà.
Non importa che tu ne abbia a disposizione una classica, acustica o elettrica, ciò che conta è focalizzarsi sulle basi, uguali per tutte le tipologie di questo strumento.

IL PRIMO IMPATTO CON LO STRUMENTO
Come scegliere la chitarra che fa per te

Se non hai ancora una chitarra da utilizzare, il consiglio è quello di non imbattersi in strumenti con un prezzo molto alto. Un principiante ha bisogno di una chitarra che oscilli tra i 100 e i 150 euro. È possibile trovare anche delle buone marche sull’usato ad un prezzo simile.
Chiaramente spendere meno del valore indicato in precedenza peserà sulla qualità non solo del dispositivo ma anche del suono prodotto. Nel caso della chitarra elettrica e in alcuni casi acustica si necessiterà anche di un amplificatore, il quale può essere acquistato a prezzi relativamente più bassi.

I PRIMI PASSI
Le note e gli accordi

Una volta giunti a tu per tu con il nuovo strumento sorge spontanea la domanda: Qual’è il primo passo?
Per prima cosa, la chitarra è munita di ben sei corde le quali, come avrai notato, producono tutte un suono diverso. Dall’alto verso il basso produrrà un suono grave per poi arrivare ad un acuto. La più grave corrisponde al MI, scendendo verso il basso si suona il LA, RE, il SOL, il SI e per finire il Mi cantino, la corda più sottile.
I tasti o Fret partono dal capotasto, quasi all’estremità del manico, per poi terminare in direzione della cassa di risonanza.
Gli accordi saranno importanti per poter strimpellare molte delle tue canzoni preferite, molte canzoni italiane comprendono il giro di DO, semplice da imparare ed eseguire.
Per formare gli accordi non dovrai far altro che par pressione sulle corde negli spazi prestabiliti.

LA LETTURA DELLE TABLATURE
L’importanza delle tab per un principiante

Una volta acquisite le tecniche di base, come imparare la prima canzone con il nuovo strumento? Senza l’aiuto di un esperto le tecniche più efficaci risultano essere le tablature, comunemente note come tab.
Queste ultime non fanno altro che riprodurre nello stesso ordine le corde del tuo strumento, i numeri che seguono corrispondono allo spazio in cui quella corda dovrà essere suonata. La lettura avverrà da sinistra verso destra.
Le tablature contengono al loro interno anche dei linguaggi più complessi che si apprenderanno con il tempo.

TEMPO ED ESERCIZIO
Lo strumento richiede pazienza

Se si pretende di imparare ad usare uno strumento in una settimana scarsa, si è sicuramente fuori strada.
Come ogni attività simile, anche questa richiede costanza, voglia di imparare, pazienza e soprattutto il tempo necessario per assimilare tutti i concetti teorici e pratici.
Se l’allenamento sarà costante, in meno di un mese si sarà già in grado di produrre un ottimo risultato.
È importante ricordare che l’esercizio in questa attività è fondamentale, soprattutto all’inizio di questo percorso auto formativo.
La difficoltà starà nell’imbattersi in un mondo nuovo, ma una volta acquisita familiarità la strada apparirà nettamente in discesa. Non rimane altro che cominciare!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *