Amicizie celebri nella storia

amicizia

L’amicizia è un sentimento universale e trasversale, che non ha bisogno di spiegazioni. Non conosce Età, Genere, Provenienza, Razza, Religione o Specie di appartenenza. Difficile, se non impossibile, che almeno una volta nella vita di ogni essere umano, non si crei un forte legame d’amicizia con qualcuno.

Anche se l’amicizia non ha bisogno di essere rappresentata con le parole, molte persone comuni e personaggi famosi, hanno provato nel corso dei secoli a dare corpo a questo sentimento attraverso Citazioni, Versi o aforismi, nel tentativo di rendere immortale l’emozione del momento (qui una raccolta di frasi sull’amicizia: letteralmente.net).

Alcune amicizie sono state così intense, che hanno cambiato il corso della storia, altre hanno prodotto testi e dipinti che ammiriamo ancora oggi, altre ancora, se pur irreali, trovano posto nel nostro immaginario come ad esempio Watson e Sherlock Holmes o Patroclo e Achille.

Fondamentali nello sviluppo dell’Europa moderna furono ad esempio Federico II, re di Prussia, e Voltaire, uno dei personaggi di spicco dell’Illuminismo. Essi vissero a metà del 1700 e furono legati da una lunga amicizia che ha segnato molto della crescita dell’Europa dei giorni d’oggi. D’altronde si trattava di uno dei sovrani più influenti della storia e di uno dei personaggi della letteratura di maggior spicco.

Più avanti nel tempo c’è stata un’altra importantissima amicizia, ovvero quella tra Marx ed Engels. Furono due personaggi di spicco in quanto autori del Manifesto del Partito Comunista nel 1848. Nonostante inizialmente avessero idee contrapposte, si trovarono dopo poco in grandissima sintonia. Basti pensare che alla morte di Marx fu proprio Engels a continuare la pubblicazione dei suoi manoscritti. Infatti Engels ammise che lui era l’unico in grado di capire la scrittura del caro amico e di coglierne le abbreviazioni anche di intere frasi.

Una coppia di amici che gli amanti dell’arte non possono che avere a cuore è quella composta da Gauguin e Van Gogh. Sono stati due rivoluzionari nel mondo artistico e fin dai primi tempi avevano mostrato un rapporto alquanto anomalo. Basti pensare che a un certo punto Gauguin decise di scappare lontano dal suo amico che, per il dolore, decise di mozzarsi un orecchio.

Passando a tempi più ravvicinati, non mancano di certo le amicizie importanti. Per molti italiani sono diventati un simbolo della lotta alla mafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. I due furono uccisi dalla malavita siciliana e sono stati sempre legati da un rapporto di profonda amicizia. Entrambi infatti sono cresciuti nel quartiere popolare La Kalsa di Palermo ed insieme avevano deciso di intraprendere un cammino che potesse migliorare la vita della loro terra.

Legame di un certo rilievo, non solo dal punto di vista politico, fu quello tra Bill Clinton, ex presidente USA, e Tony Blair, primo ministro inglese. I due negli anni ’90 portarono avanti un rapporto molto fitto e che ha segnato la storia recente dei due paesi.

Che siate personaggi famosi o meno, che abbiate scritto frasi celebri o semplici tweet poco importa, l’universalità di questo sentimento ci rende tutti uguali.